LA SIGARETTA
(settembre 1987) (acrilici su cartoncino 35x50)

Idea venuta osservando il fumo di una sigaretta. Guardando la sua contorsione nell'aria e le sue spirali immaginavo figure fugaci e forme strane, come si fa da fanciulli con le nuvole. Questo quadro prende dunque spunto da un gioco ma aggancia nel frattempo uno stato d’inquietudine, dove è il pensiero stesso che si contorce e genera immagini tormentose. La composizione risulta perciò densa di allusioni. E' inevitabile, credo, sentirsi in qualche modo attirati da questo quadro e percepire qualcosa di misterioso.