RISVEGLIO
(febbraio 1993) (tecnica mista su tavola lavorata 45x76,5)

Si tratta di un’immagine tenera e delicata. La figura del corpo umano vuole alludere ad un’armonia non soltanto fisica ma anche spirituale. Gli elementi geometrici spingono verso l'alto tutta la composizione assecondati dal taglio della tavola che rifiuta completamente l'idea del quadro inscritto nelle tipiche dimensioni rettangolari. E' un risveglio fresco ed ottimista. Il mattino appare carico di luce e di colore.