CANZONE DEL SOLE NASCENTE
(ottobre 2003) (acrilici su tela 190x100)

In questa composizione ho cercato di immaginare una specie di moto perpetuo collocato dentro un movimento “a otto”. La composizione doveva di fatto occupare una posizione architettonica nello spazio dell’ambiente di un bar. Il progetto considerava il quadro applicato sulla parete con l’abbinamento ad una fascia dipinta sul muro che dal pavimento saliva fino al soffitto, con un effetto di attraversamento sulla tela.