LE NOSTRE RADICI
(febbraio 2004) (tecnica mista su tavola sagomata 42x90) (corde, pastina, tappi di sughero, stucco e acrilici)

Paziente lavoro sulle superfici e grande esplosione di colore. Il soggetto racconta di tutte quelle cose che giorno dopo giorno legano tra loro le persone. Momenti di storia comune, emozioni condivise, lavoro, affetti. Anche se un giorno potesse spezzarsi la pianta, la radice resta attorcigliata dentro, nascosta dentro di noi. Con tutto il suo groviglio di ricordi e di conseguenze. Ogni incontro ti lascia la sua traccia. Credo sia una cosa meravigliosa.