VITA MORTE E MIRACOLI DEL SIGNOR “O”
(aprile 2005) (tecnica mista su tavola 48x70) (ingredienti: ingranaggi di vecchi orologi, stucco, figure ritagliate in compensato, tempere acriliche)

Il flusso di figure che salgono dal basso verso l’alto in un percorso ondulato descrivono vari momenti della storia di una vita. Vari simboli galleggianti lanciano riferimenti soprattutto allo scorrere del tempo. La nascita, rappresentata in basso si ripete una seconda volta in alto, pensando alla morte come ad una specie di seconda rinascita. Quindi la vita è pensata come un puro passaggio.