DANZA CELTICA
(gennaio 2017) (acrilici su tela 40x40)

Le figure umane si riducono a semplice medium per lo studio del colore. Viene ricercato un autentico movimento perpetuo. Si da importanza alla profondità, ed ai contrasti, per far levitare senza peso tutta la composizione. Pure la rigorosissima costruzione di simmetrie è studiata per avere un movimento nello spazio, anche se sembra un paradosso.