RUOTA DELLA FORTUNA
(aprile 2017) (acrilici su tela 50x50)

La metafora è quella conosciuta da tutti, ben famosa per la sua collocazione all’interno della serie iconografica dei tarocchi. Questa composizione si basa su ragionamenti sviluppati sul gioco delle simmetrie e delle tensioni geometriche. Propone un doppio glifo incrociato che sta sospeso dentro un telaio di equilibri mobili.
A lungo indeciso tra il togliere o il mantenere, sia le figure centrifughe rosse che quelle centripete gialle, ho infine deciso di lasciarle nel gioco. Costituiscono un pizzico di complicazione visiva ma sono essenziali per il racconto del salire e dello scendere della sorte. Nello stesso tempo portano una specie di disturbo dinamico, utile a stuzzicare la stabilità dell’insieme.