SPECCHI
(giugno 2018) (acrilici su tela 50x50)

Gioco compositivo che richiama la presenza di figure geometriche regolari, ma che nello stesso tempo evita il regolarità. I riflessi non sono infatti fedeli ad una logica fisica, ma al contrario si sviluppano in posizioni libere, molto attratte da un certo movimento danzante.