ACCORDO
(maggio 2019) (acrilici su tavola 45x45 cornice compresa)

Il quadro si è evoluto eliminando tutti gli elementi didascalici che in principio avevo in mente, fino a preservare semplicemente un intreccio di fasce colorate complementari. Rimane così un rigoroso incastro geometrico fissato a un gioco di quadrati compenetrati, che diventa luogo ideale e palestra per il libero esercizio dei contatti tra i colori. Solo alla fine ho associato sensazione visiva a una sensazione sonora.