NUOVO NATO
(marzo 2020) (acrilici su tela 30x30)

Il disegno rappresenta un gioco tra genitore e figlio e segue una sintesi formale geometrica. La vera particolarità sta nella disposizione dei colori. In qualsiasi punto del bordo circolare del soggetto interno si produce un continuo e progressivo contrasto complementare con lo sfondo. Un effetto che produce una specie di rotazione vibrante.